Chi siamo

RADICI NELLA TRADIZIONE, SGUARDO NEL FUTURO

L’Istituto Pavoniano Artigianelli per le Arti grafiche di Trento trae le sue origini dalle esperienze educative e dal sistema di valori propri della Congregazione fondata nel 1847 dal beato L. Pavoni, sacerdote bresciano che dedicò la sua vita ai giovani poveri e fondò la prima scuola grafica in Italia a Brescia nel 1821. In questa struttura, convenzionata con la Provincia Autonoma di Trento, religiosi e laici offrono agli adolescenti e ai giovani una proposta educativa che concorre alla formazione della persona in tutte le sue componenti: cognitiva, emozionale, religiosa, relazionale e valoriale.

SANTO LODOVICO PAVONI

Dai laboratori del Pavoni uscirono numerose edizioni librarie, classiche e moderne, caratterizzate da un’accurata impaginazione e da una nitida stampa tipografica. Queste opere riporteranno, in calce: «Tipografia del Pio Istituto in S. Barnaba».
Lodovico Pavoni sente presto il bisogno di fare qualcosa per gli altri e, anche se di «nobil casato», rinuncia alla sicurezza familiare per farsi sacerdote. Si dedica ai ragazzi più emarginati di Brescia prima aprendo un Oratorio e poi un “Collegio d’arti”: diventa così per loro padre, casa, scuola.
Per dare continuità alla sua opera si preoccupa di preparare attorno a sé persone che, condividendo il suo carisma, continuino l’opera da lui iniziata e fonda così la Congregazione religiosa dei Figli di Maria Immacolata – Pavoniani (1847), che continuano, in diverse parti del mondo, l’opera iniziata dal Pavoni

Go top